Casa Cinema – Una famiglia al tappeto

«Anche se il mondo del wrestling è un mondo di finzione, il pubblico capisce al mille
per cento se non siete delle persone vere. Volete un consiglio? Siate voi stessi»

 

È alla luce di questo consiglio che Saraya e Zak, due giovani fratelli di Norwich, si apprestano a partecipare ad una selezione per diventare wrestler professionisti, ed approdare nel tanto sognato mondo della WWE. È l’occasione della loro vita. I due infatti provengono da una famiglia dove il wrestling non rappresenta “semplicemente” una passione, bensì una via per la salvezza. I due protagonisti sono cresciuti con il sogno di diventare campioni di wrestling, di essere gli idoli dei futuri appassionati, e adesso sono lì ad un passo dall’entrare finalmente in quel mondo. Ma succede qualcosa di particolare: solo Saraya viene ammessa. E così, dopo una vita passata insieme, condividendo tutto, dalle speranze per il futuro fino alle fatiche degli allenamenti, Saraya e Zak si devono separare. Le vite di entrambi cambiano radicalmente.

Zak rimane a Norwich, per continuare a gestire la palestra di famiglia in cui vengono allenate le nuove speranze del wrestling e nel frattempo diventa padre. Ma da quando è stato scartato alle selezioni qualcosa è cambiato. Era dall’età di tre anni che Zak sognava, anzi, pianificava di diventare non solo un wrestler, bensì il campione del mondo. Era il suo sogno da tutta la vita e adesso gli era stato portato via, e non da una persona qualunque, da sua sorella. Zak si sente tradito, e questo tradimento brucia talmente tanto da farlo sentire quasi inutile.

Saraya intanto si è trasferita in Florida, per partecipare ad un estenuante programma di allenamento in preparazione all’ingresso nella WWE. La conoscenza di altre aspiranti wrestler, tutte molto più attraenti di lei, e i dialoghi con il suo preparatore, Hutch, fanno saltare le sue certezze. In particolare sono due i grandi dubbi che le girano per la testa; innanzitutto un dubbio legato al suo aspetto, al modo di presentarsi al pubblico, e poi un dubbio ancora più profondo: il sogno di diventare wrestler era veramente suo o solo della sua famiglia?

Questa storia ci mostra come Saraya e Zak, a prescindere dal loro destino, siano indissolubilmente legati. Sarà infatti solo parlando tra loro che i due riusciranno a risolvere i loro rispettivi problemi. Saraya farà capire a Zak che la sua delusione per essere stato scartato alle selezioni non deve fargli dimenticare di tutte le cose belle che comunque ci sono nella sua vita, come essere un padre per suo figlio e una guida per molti ragazzi per cui il wrestling rappresenta l’unica alternativa ad una vita di delinquenza e di abuso di droghe. Allo stesso tempo Zak farà capire a Saraya che quello di diventare wrestler era davvero un suo sogno, e che, come diceva The Rock, per conquistare il pubblico dovrà essere veramente sé stessa, tornando con molta più consapevolezza al suo vecchio look.

Sarà anche grazie a questi insegnamenti che Saraya diventerà campionessa del mondo battendo la detentrice del titolo, con una mossa che le aveva insegnato proprio Zak.

 

A martedì per la prossima pellicola,
Gabriele Lazzarotto
Collaboratore esterno

Se lo desideri puoi mandare il tuo commento al film a: s.terranova@prossemicadelriccio.it
oppure contattarci alle nostre pagine social Instagram e Facebook!


Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Add Comment *

Name *

Email *

Website

Please Install Theme Required & Recommended PLugins.